TAN e TAEG

Il TAN (Tasso Annuo Nominale) indica il tasso di interesse, espresso in termini annui, applicato alle operazioni di finanziamento.

IL TAN ha esclusivamente la funzione di indicare la misura degli “interessi” da corrispondere sull’importo richiesto, ovvero la somma aggiuntiva che deve essere versata al creditore rispetto all’erogato.

Nel calcolo del TAN non sono ricompresi gli oneri aggiuntivi e/o connessi all’erogazione del credito (spese/commissioni).

Il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale Di Interesse), invece, espresso anch’esso in termini annui, ha la funzione di indicare il “costo totale del credito”.

Ricomprende, infatti, al suo interno gli interessi e tutti gli altri costi, incluse le commissioni, le imposte e le altre spese (ad eccezione di quelle notarili) che devono essere corrisposte per ottenere il credito richiesto e di cui il creditore è a conoscenza al momento della sottoscrizione del contratto.

Sono escluse dal calcolo del TAEG le coperture assicurative se facoltative, le somme dovute per inadempimento (inclusi gli interessi di mora), le commissioni di prelievo, anche da sportelli esteri e di rifornimento carburante e l’indennizzo per il rimborso anticipato (se presenti).

Il TAEG, pertanto, rappresenta un importante strumento di trasparenza per il consumatore; gli consente, infatti, di confrontare il costo delle offerte di finanziamento, aventi medesimo importo e durata, presenti sul mercato.

COSTI INCLUSICOSTI ESCLUSI
INTERESSI (TAN)Premio Assicurazione Facoltativa
Spese/CommissioniPenali o Somme Dovute per Inadempimento
(Inclusi Interessi di Mora)
Imposta di BolloCommissioni di Prelievo/Rifornimento Carburante
(se presenti)
Indennizzo Estinzione Anticipata
(se presente)