Separatore
Il Taeg

Il TAEG indica il costo totale del credito espresso in percentuale annua: la nuova modalità di determinazione esprime il costo totale del finanziamento a carico del consumatore, e ora comprende tutti i costi, inclusi gli interessi, le commissioni, le imposte obbligatorie per legge (imposte di bollo), e tutte le altre spese che il consumatore deve pagare in relazione al contratto di credito e di cui il creditore è a conoscenza al momento della sottoscrizione del contratto. Essendo obbligatorio ricomprendere costi in precedenza esclusi dal calcolo resta inteso che anche a parità di condizioni economiche il TAEG apparirà più elevato.

Il TAEG deve essere comunicato chiaramente al consumatore nel contratto, nei messaggi pubblicitari o nelle offerte comunque formulate, in quanto permette di confrontare le offerte di finanziamento aventi il medesimo importo e durata

Alcuni costi restano comunque esclusi dal calcolo del TAEG, e consistono in costi delle coperture assicurative se facoltative, commissione di estinzione anticipata, eventuali somme dovute per l'inadempimento di qualsiasi obbligo contrattuale, inclusi gli interessi di mora, eventuale commissione di insoluto per ripresentazione SDD.

COSTI INCLUSI COSTI ESCLUSI
Interessi Coperture assicurative facoltative
Commissioni di istruttoria Commissione di estinzione anticipata
Imposte obbligatorie per legge Spese per inadempimento
Spese relative alla gestione del contratto Spese di cui il finanziatore non è a conoscenza
Separatore

Prima della sottoscrizione di un qualsiasi contratto riguardante un prodotto finanziario, è necessario fornire gratuitamente al consumatore informazioni chiare, trasparenti e dettagliate. Queste informazioni vengono fornite mediante il documento denominato "Informazioni Europee di base sul Credito ai Consumatori", abbreviato SECCI.

Il documento contiene e riepiloga, in modo comprensibile e leggibile, le caratteristiche principali del prodotto offerto (ad esempio l'importo finanziato, denominato "importo totale del credito") la durata del contratto, i costi del finanziamento (ad esempio tassi, spese totali, importo totale dovuto), e le specifiche sull'eventuale prodotto assicurativo facoltativo.

In questo documento sono altresì riepilogati i principali diritti dei consumatori e le conseguenze in caso di mancato adempimento da parte del cliente. Il Secci ha un formato standardizzato e deve essere utilizzato da tutti gli operatori finanziari in modo tale da consentire al cliente non solo di poter analizzare i costi del finanziamento, ma anche di confrontare facilmente le diverse offerte sul mercato.

Le informazioni non previste dal Secci devono essere fornite al Consumatore con un documento a parte (Allegato al Secci). Il Secci può anche rappresentare il frontespizio del contratto nel caso in cui il cliente richieda il finanziamento.

Il Secci
Separatore
La compilazione del contratto

IL CONTRATTO DI FINANZIAMENTO È COSTITUITO DAI SEGUENTI ELEMENTI:

Il SECCI (modulo "Informazioni europee di base sul credito ai consumatori"), che costituisce il frontespizio del modulo contrattuale, ed eventuale Allegato;

Il modulo di richiesta, che comprende i campi firma da compilare a cura dell'intermediario del credito (es Convenzionato, Agente in attività finanziaria). , unitamente all'apposizione di un timbro, nonchè le Condizioni generali di Finanziamento;

Informativa Privacy e Codice Deontologico
Contrariamente a quanto avveniva in passato, questo documento non contiene più Foglio Informativo e Avviso e non deve essere timbrato a cura del Convenzionato.

Separatore

Prima della stipula del contratto di credito, Agos assicura che il consumatore possa ottenere agevolmente e gratuitamente i chiarimenti che gli consentano di valutare se il contratto proposto sia adatto alle proprie esigenze e alla propria situazione finanziaria.

Per quanto riguarda il rapporto diretto fra cliente e finanziatore, quest’ultimo è tenuto ad assicurare facilità di accesso alle spiegazioni, prevedendo che il consumatore possa ottenerle oralmente o, comunque, attraverso tecniche di comunicazione a distanza che gli consentano anche un’interazione individuale con gli addetti.

  • Il consumatore ha diritto di rivolgersi, nei normali orari di lavoro, al finanziatore o a soggetti da questo incaricati per ottenere gratuitamente spiegazioni aventi ad oggetto:
    • la documentazione precontrattuale fornitagli;
    • le caratteristiche essenziali del prodotto offerto;gli effetti che possono derivargli dalla conclusione del contratto, in termini di obblighi economici e conseguenze del mancato pagamento.

Nella documentazione contrattuale viene specificato il numero verde a cui il consumatore può rivolgersi per chiarimenti.

  • Il finanziatore assicura altresì che il personale incaricato di fornire i chiarimenti, abbia un’adeguata e aggiornata conoscenza dei contratti di credito offerti, nonché dei diritti dei consumatori e delle regole previste. Agos si impegna a mettere a disposizione dei propri Partner sessioni formative dedicate alla forza vendita, nonché materiale a supporto.

Per specifici aspetti tecnici, il personale incaricato può indirizzare il consumatore verso l’utilizzo di adeguati strumenti di autovalutazione e di modelli di simulazione disponibili su internet. Questo allo scopo di agevolarlo nel comprendere l’effettiva portata della previsione prima della stipula del contratto o in tempo utile per l’esercizio del diritto di recesso.

Sono a disposizione anche il sito internet www.agosducato.it per informazioni e il sito www.monitorata.it per una autovalutazione della propria posizione finanziaria.

Assistenza cliente
Numero verde
Separatore
Il recesso
  • Il consumatore può recedere dal contratto di credito entro quattordici giorni; il termine decorre dalla conclusione del contratto o, se successivo, dal momento in cui il consumatore riceve tutte le condizioni e le informazioni previste dalla legge. Agos ha contrattualmente previsto un termine più ampio per l'esercizio del diritto.
  • Il diritto di recesso si esercita con l’invio, entro i termini previsti, di una comunicazione scritta mediante lettera raccomandata a con ricevuta di ritorno, o a mezzo fax, mail, telegramma purché confermata da invio raccomandata AR entro le 48 ore successive.

NB: Tutte le condizioni per l’esercizio del diritto di recesso, sono disciplinate nel contratto.

Separatore

1 - Il consumatore può rimborsare anticipatamente in qualsiasi momento, in tutto o in parte, l’importo dovuto al finanziatore. In tale caso il consumatore ha diritto a una riduzione del costo totale del credito, pari all’importo degli interessi e dei costi dovuti per la vita residua del contratto.

2 - In caso di rimborso anticipato, il finanziatore ha diritto ad un indennizzo equo ed oggettivamente giustificato per eventuali costi direttamente collegati al rimborso anticipato del credito. L’indennizzo non può superare l’1% dell’importo rimborsato in anticipo, se la vita residua del contratto è superiore a un anno, ovvero lo 0,5% del medesimo importo, se la vita residua del contratto è pari o inferiore a un anno. In ogni caso, l’indennizzo non può superare l’importo degli interessi che il consumatore avrebbe pagato per la vita residua del contratto.

3 - L’indennizzo così come descritto al punto 2 non è dovuto:
a) se il rimborso anticipato è effettuato in esecuzione di un contratto di assicurazione destinato a garantire il credito;
b) se il rimborso anticipato riguarda un contratto di apertura di credito;
c) se il rimborso anticipato ha luogo in un periodo in cui non si applica un tasso di interesse espresso da una percentuale specifica fissa predeterminata nel contratto;
d) se l’importo rimborsato anticipatamente corrisponde all’intero debito residuo ed è pari o inferiore a 10.000 euro.

Rimborso anticipato
Separatore
Comunicazione Pubblicitaria

Secondo la normativa, le comunicazioni pubblicitarie hanno un ruolo molto importante anche in fase pre-contrattuale. Sono infatti considerati annunci pubblicitari i documenti che per il credito ai consumatori svolgono la funzione propria dei "fogli Informativi" ovvero quella di pubblicizzare le condizioni offerte alla generalità della clientela.

In presenza di tasso d'interesse o altri elementi di costo del credito, le comunicazioni pubblicitarie devono riportare le seguenti informazioni:

  • Il consumatore ha diritto di rivolgersi, nei normali orari di lavoro, al finanziatore o a soggetti da questo incaricati per ottenere gratuitamente spiegazioni aventi ad oggetto:
  • il tasso d'interesse (TAN), specificando se fisso o variabile;
  • le spese comprese nel costo totale del credito;
  • l'importo totale del credito;
  • il tasso annuo effettivo globale (TAEG);
  • la necessità di sottoscrivere contratti relativi ad uno o più servizi accessori connessi con il contratto di credito;
  • la durata del contratto di credito;
  • l'importo totale dovuto dal consumatore;
  • l'ammontare delle singole rate.
  • Tutte le informazioni devono essere riportate in forma chiara, concisa e graficamente evidenziata, sempre avvalendosi di un esempio rappresentativo.
  • Nessuna voce tra quelle sopra elencate può avere maggiore evidenza del TAEG. Inoltre nella pubblicità va specificato se il fornitore convenzionato lavora a titolo esclusivo con uno o più finanziatori.
  • è obbligatorio l'inserimento di un esempio rappresentativo di finanziamento, sempre inserito almeno all'interno del disclaimer.
  • Per una corretta impostazione della pubblicità, contattare il referente commerciale di riferimento o rivolgersi alla filiale Agos di zona